La merenda dei bambini

Alimentazione consapevole, la merenda - Spazio Villaggio

La merenda è un bel momento di condivisione, nonché un’ottima occasione per proporre alimenti sani e nutrizionalmente bilanciati. Spesso, soprattutto durante la bella stagione, viene consumata fuori casa ed è possibile anche in questo caso proporre merende gustose e salutari, a dispetto di merendine, gelati e snack di dubbia salubrità.

Mi capita spesso di vedere fuori dalle scuole primarie i parenti che aspetta in trepidante attesa il suono della campanella, con in mano patatine, prodotti da forno, dolciumi vari, bibite zuccherate e compagnia bella (anzi brutta!).


Frutta e bambini

Sorge spontanea la domanda: come mai, invece, sono sempre pochi i genitori che offrono ai loro figli frutta fresca, secca o comunque cibi più genuini?


Ovviamente il problema della fretta è sempre dietro l’angolo, ma la maggior parte delle volte basterebbe fare piccole variazioni nelle nostre scelte per cambiare radicalmente la qualità dell'alimentazione che offriamo ai bambini.

Dopo una giornata intera passata tra i banchi i bambini non hanno di bisogno di prodotti che rallentano il loro metabolismo e sovraccaricano la loro mente già stanca, necessitano certamente di cibi energetici, ma anche freschi e vitaminici. La frutta fresca è uno degli alimenti migliori perché è naturalmente dolce, gustosa, ha un costo accessibile, è facilmente trasportabile (al pari di una merendina) e produce pochissimo scarto.

Inoltre, se accompagnata da piccole quantità di frutta secca,come ad esempio una decina di mandorle o qualche noce, permette di bilanciare il pasto apportando grassi e proteine di buona qualità che permetteranno al bambino di arrivare all’ora di cena con il giusto appetito e senza sbalzi glicemici, che sono tra le cause principali degli sbalzi d’umore così frequenti nei bambini. Ricordo inoltre che la frutta secca è un’ottima merenda anche per i bambini più piccoli, già a partire dallo svezzamento, magari sotto forma di crema spalmabile! Inizialmente potrebbe essere difficile cambiare le vecchie abitudini, ma con pazienza e con il nostro esempio tutto è possibile!